ITRANA – VARIETÀ DA TAVOLA E OLIO

CULTIVAR:

L’oliva Itrana, nota anche come oliva di Gaeta, Trana, Oliva Grossa oppure Cicerone, è una cultivar di olivo originaria e tipica del Lazio.

CARATTERISTICHE:

L’olivo itrano, è una pianta molto vigorosa e rustica, che produce un frutto dal gusto inconfondibile. L’infiorescenza è nella media sia in lunghezza che per numero di mignole. Una sua peculiarità è la maturazione decisamente tardiva: marzo-aprile Commercializzata da anni con la denominazione di oliva di Gaeta che, grazie al suo porto, era il principale luogo di esportazione del prodotto. Inizialmente gran parte della produzione veniva fornita da Itri, da qui il nome della Cultivar, paese in leggera collina, a circa 5 km dal mare, e da molti altri comuni che sono sul dorsale marittimo dei monti Aurunci.

Essendo autosterile, sfrutta il Leccino e il Pendolino come impollinatori. Il frutto prodotto è adatto sia per la produzione di olio che per la consumazione a tavola.

Nel 2010 l’olio extravergine di oliva Colline Pontine, prodotto con le olive itrane raccolte nella provincia di Latina, ha ottenuto dall’Unione europea il riconoscimento di prodotto agroalimentare a denominazione di origine protetta (DOP).

Le note olive itrane, dal caratteristico colore rosato, vengono raccolte a fine novembre e messe in salamoia; in questo periodo dell’anno l’oliva si presenta ancora verde con macchioline scure, ma la permanenza nella soluzione acquosa salata fa sì che diventino di un omogeneo colore rosa.

PRODUZIONE:

L’olio dal colore giallo-verde, ha un sapore intenso, fruttato, lievemente amaro e piccante; note di pomodoro verde ed erbacee. Oleosità media: 19%

TOP