Citrus Sinensis Sanguigno

DESCRIZIONE:

Conosciuto come “Tarocco”, “Moro”, o le spagnole “Doble Fina” e “Sanguinelle”.
Prende il nome dalla caratteristica colorazione sanguigna della polpa.
Più ci avviciniamo ai tropici, più l’arancio resta verde e rischia di essere un po’ blando (con un sapore leggermente acido).

UTILIZZI/CURIOSITA’

La pianta presenta un portamento compatto, frutti di colore arancio con polpa di colore porpora, a volte anche violacea sono subglobosi, ovali, rotondeggianti schiacciati ai poli. Le spine sono piuttosto flessibili, appena accennate, presenti all’inserzione della foglia. Le foglie di grandezza media, appuntite all’apice e rotondeggianti alla base, a margine intero o appena dentato. Il picciolo è poco alato, ed articolato sia al lembo fogliare, sia all’inserzione del rametto. I fiori profumati di dimensione media sono solitari o riuniti in fascetti di piccoli grappoli ascellari.

RESISTENZA CLIMATICA:

SI consiglia di ripararlo in inverno al sopraggiungere di temperature inferiori a 0°C.
TOP